Lo sciacallo – Recensione (Cinema)

Recensione di Ramsis D. Bentivoglio
Sabato 15 novembre 2014, CineDream, Faenza.
Sala notevolmente piena, soprattutto giovani.
VOTO 4/5

Louis è un nulla facente che cerca di guadagnare un po’ di soldi dalla rivendita di rame e oggetti rubati. Nessuno lo vuole a lavorare. Egli è determinato, ma solo quello non basta.
Lo sciacallo - The Nightcrawler posterSempre in movimento, giorno e notte, incappa in un incidente in tangenziale e lì scopre un nuovo modo, senza scrupoli e senza pietà, per fare soldi, senza troppa fatica. In cambio, così, di una bici rubata, ottiene una videocamera e un sintonizzatore ad onde radio per intercettare le frequenze della polizia. Come un predatore assetato di sangue, insegue incidenti notturni a Los Angeles, vendendo i video poi ai migliori offerenti. Incontra, in uno studio televisivo, una direttrice di rete determinata e spietata quanto lui. È quasi colpo di fulmine. L’attività si espande e il guadagno arriva. Si specializza soprattutto in delitti o incidenti o in fatti di sangue che riguardano i quartieri alti di Los Angeles. Per fare lo scoop della vita, intralcia anche le indagini federali, rischiando la vita e un’incriminazione.
Il finale è un delirio di efferatezza e cinismo.

Lasciamo la curiosità a chi vorrà dedicarsi al film, che merita, nonostante la storia non sia precisamente originale, ma sicuramente due fattori incentivano la visione e dimostrano che non sempre quello che è già stato raccontato non abbia niente di nuovo da dire o non si possa guardare da una nuova prospettiva. Il fattore più forte è l’interpretazione allucinata di Gyllenhaal, dimagrito per questo ruolo 10 chili, imbruttito e tendente alla maniacalità ossessiva. Dopo Donnie Darko, di almeno 14 anni fa, la miglior interpretazione che si ricordi. Il secondo aspetto che merita l’evidenza è la Los Angeles notturna, tra silenzi e macelli stradali, piena di incubi come solo Lynch aveva ricreato per Mulholland Drive. Potendo paragonare questo film ad una esperienza letteraria potremmo citare Crash di Ballard, dove il sangue, gli incidenti, i crimini violenti sono una morbosità forte, quasi sessuale dove l’eccitamento va oltre ogni limite e davanti al quale non ci riesce a fermare. Il sangue chiama sangue, così come il denaro. Louis non ha scrupoli nell’inscenare un’inquadratura con un ferito, cambiare la prospettiva, inserire l’obiettivo della videocamera dentro una ferita aperta, ma questo, che potrebbe apparire truculento, muove emozioni nuove e insane.
Ampliando la visuale, possiamo dire che tutta la pellicola è una metafora della società che ti spiattella ogni crudeltà della vita e, soprattutto, della morte con una naturalezza disarmante, senza filtri, che siano morti ammazzati, adulti o bambini, enfatizzando la notizia solo per fare ascolti. L’auditel diventa un dio a cui immolare la propria anima, il denaro il diavolo a cui venderla e il sangue la fonte a cui abbeverarla. Ogni mezzo è lecito per raggiungere lo scopo e la massima di Machiavelli non perde mai valore. Non c’è moralismo in questo Sciacallo, non c’è un lieto fine, tutto è così com’è e non cambia. Giusto, sbagliato sono concetti astratti. Quello che è giusto per uno non lo è per qualcun altro e viceversa. Fino a quanto ci si può spingere per raggiungere i propri obiettivi? Quale il limite morale? Quale la nostra etica?
Ad ognuno la risposta.

LO SCIACALLO
regia: Dan Gilroy
attori: Jake Gyllenhaal, Bill Paxton, Rene Russo, Ann Cusack, Eric Lange, Kevin Rahm, Riz Ahmed, Anne McDaniels, Jamie McShane, Kathleen York.
genere: drammatico
durata: 117 min
produzione: USA
anno: 2014

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...