La spia – A most wanted man – Recensione (Cinema)

Recensione di Ramsis D. Bentivoglio
Sabato 1 novembre 2014, CineDream, Faenza.
Sala notevolmente piena.
VOTO 3/5

Hoffmann torna di nuovo in vita grazie allo schermo, in questo film di spionaggio firmato dal genio letterario John Le Carré, vera spia al servizio di sua maestà, prima di intraprendere la florida carriera letteraria che lo ha reso celebre.
la spia posterLo spunto da cui prende il via è il terribile attentato newyorkese del 2001, quando ad Amburgo si preparavano cellule jihadiste che rimasero silenti e si prepararono per gli attacchi alle Torri Gemelle in quel tragico 11 settembre a New York. I servizi segreti non capirono e non scoprirono nulla e tutto andò come sappiamo.
La storia si svolge quindi ad Amburgo e segue le vicende spionistiche di Gunther e del suo braccio armato di spie e collaboratori intenti a pedinare e intercettare un pericoloso terrorista ceceno, Issa, con aderenze all’islam fanatico e omicida.
Pedinamenti, controlli incrociati, informazioni letali e fondamentali si intrecciano nella vita del capo dei servizi segreti tedeschi ad Amburgo, sempre in prima linea contro un invisibile e impalpabile nemico. Gli appostamenti sono lunghi e, a volte, inutili. Un mondo di inganni e sotterfugi dove tutti sono spiati e tutti possono essere spie pericolose, da annientare. Nessuno può sentirsi sicuro.
La storia procede lenta, come lo sono le indagini il più delle volte e così si può anche fallire. Esattamente quello che accade a Gunther. Ma la vita continua e i fallimenti fanno parte di essa, anche se possono fare male…

Difficile raccontare la storia interamente. Ha molte sfaccettature come un prisma e comunque è meglio guardare il film che merita, se si ama lo spionaggio.
La cosa che si apprezza maggiormente è l’intreccio, non sempre abbordabile a prima vista, ma labirintico che non lascia scampo, e sicuramente la recitazione eccellente di Hoffmann, davvero immerso in quel ruolo sporco e duro, aiuta.
Un mondo dove tutto è collegato, lascia alle volte stupefatti per come la maggior parte della gente, viva senza sapere o vedere nulla. La Matrix in cui viviamo è quella apparente, superficiale, ma se scostiamo un po’ il velo che ci appanna la vista, vediamo un mondo sommerso, nascosto che pullula di intrighi e inganni. La domanda è: non vediamo noi o non ci fanno vedere?
I vari livelli di realtà si intrecciano così bene, alle volte, che tutto sembra lì, ma non riusciamo a vedere. È quello che accade nello spionaggio e nel sistema di intelligence mondiale, quando funziona. I servizi segreti sono lì per proteggerci, dicono, ma a volte falliscono e succede quello che è successo nel 2001. Lo spionaggio fallisce come tutti i sistemi di controllo e nessun occhio può vedere tutto.
Questo film non vuole lodare i Servizi Segreti, ma vuole mostrare quanto sia difficile controllare ogni cosa e ogni movimento e quanto le persone possano fallire. Il fallimento ci rende umani e mostra la debolezza umana in quanto tale.
Le Carré si dimostra abile tessitore di storie torbide e ambigue, dove non tutto è quello che sembra e dove si può anche sbagliare, proprio come nella vita reale, alla cui tela si ispira per le sue storie.
La domanda ultima quindi è: ci possiamo affidare all’intelligence per vivere tranquilli e queste persone sono affidabili? A chi piacciono i complotti, l’11 settembre è stata tutta una messa in scena e i servizi segreti hanno fallito perché non dovevano vedere, ma queste tesi, alcune molto vacue, sono tutte da dimostrare e un romanzo può inserirsi nelle trame della realtà e creare mondi diversi e paralleli.

LA SPIA
regia: Anton Corbijn
attori: Philip Seymour Hoffman, Robin Wright, Rachel McAdams, Willem Dafoe, Grigory Dobrygin, Derya Alabora, Nina Hoss, Daniel Brühl, Franz Hartwig, Kostja Ullmann.
genere: spionaggio, thriller
durata: 122 minuti
produzione: USA, GB, Germania
anno: 2014

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...